logo automotive
automotive
marzo 23, 2017 - Skoda

Nel 2016, nuovi record di vendita e finanziari per ŠKODA

› Record di consegne a livello mondiale (1.126.500, + 6,7%)

› Record di fatturato a 13,7 miliardi di Euro (+ 9,8%) 

› Il risultato operativo cresce del 30,8% arrivando a 1,197 miliardi di Euro

› Nuovo primato in Cina: 317.100 consegne

› ŠKODA continua a crescere nel 2017: con 174.900 consegne complessive, gennaio e febbraio sono stati i migliori di sempre

› Nel 2017 saranno presentati ben undici tra nuovi modelli e versioni

Nel 2016 ŠKODA ha fatto registrare nuovi primati sia in ambito finanziario sia nelle #vendite di vetture a livello mondiale. Rispetto all’anno precedente, le consegne sono aumentate del 6,7%, toccando quota 1.126.500 unità (2015: 1.055.500). Nello stesso periodo anche il fatturato è cresciuto del 9,8%, arrivando a 13,7 miliardi di Euro (2015: 12,5 miliardi di Euro), una cifra mai raggiunta prima. Per quanto riguarda il risultato operativo, la Casa boema ha fatto registrare una crescita del 30,8%, a 1,197 miliardi di Euro (2015: 915 milioni di Euro). Con il piano Strategy 2025 e l’offensiva di modelli ad esso collegata, ŠKODA sta preparando il terreno per un’ulteriore crescita. ŠKODA si aspetta forti impulsi dall’introduzione del nuovo grande #suv #kodiaq, dalla rinnovata gamma #octavia e da altri nuovi modelli che saranno presentati nel corso dell’anno.

<p“I risultati dell’esercizio 2016 hanno superato le nostre aspettative. Il terzo anno record di fila testimonia il successo della nostra strategia di crescita a lungo termine”, afferma Bernhard Maier, CEO ŠKODA. “Con il nostro piano Strategy 2025, ŠKODA continuerà a crescere anche nei prossimi anni. A questo proposito, rinnoveremo e amplieremo la nostra gamma, individuando nuovi mercati, nuovi segmenti e nuovi ambiti di attività in campo digitale. Inoltre verrà rivolta un’attenzione particolare all’elettrificazione. Nel 2020 lanceremo il primo modello ŠKODA a trazione esclusivamente elettrica. Al prossimo Salone dell’Auto di Shanghai il pubblico potrà farsi un’idea di quello che potrebbe essere il futuro elettrico di ŠKODA”, continua Maier.

Digitalizzazione, connettività e nuovi servizi mobili sono alcuni dei pilastri su cui si basa il piano Strategy 2025. L’obiettivo è quello di sviluppare per i Clienti ŠKODA offerte di mobilità completamente nuove. “L’auto resta il cuore della nostra offerta, ma in futuro verrà affiancata da servizi che rendono la vita nel traffico quotidiano più semplice, efficiente, confortevole e sicura. Quindi ŠKODA non sarà più solo una Casa automobilistica, ma un fornitore di servizi di mobilità. Parte integrante di questa strategia è il nuovo ŠKODA #auto DigiLab di Praga, volto a rafforzare le nostre competenze nel campo delle innovazioni e dello sviluppo di sistemi digitali”, spiega Maier.

“Sono quattro i pilastri che rendono fruttuosa, la nostra crescita: elevato numero di consegne, grande capacità produttiva dei nostri stabilimenti, migliore mix di modelli e ottimizzazione dei costi di produzione”, commenta Klaus-Dieter Schürmann, CFO ŠKODA.

Nell’esercizio 2016 ŠKODA ha conquistato nuovi primati per quanto riguarda fatturato e risultato. Il fatturato è salito a 13,7 miliardi di Euro (2015: 12,5 miliardi di Euro), superando del 9,8% il record precedente del 2015. Il risultato operativo, con un incremento del 30,8%, si è attestato a 1.197 milioni di Euro (2015: 915 milioni di Euro). Questo valore corrisponde all’8,7% del fatturato (2015: 7,3%).

Il risultato ante imposte è aumentato del 38,7%, arrivando a 1,173 miliardi di Euro (2015: 846 milioni di Euro). Al netto delle imposte il risultato del 2016 è stato di 951 milioni di Euro (2015: 708 milioni di Euro), vale a dire il 34,3% in più rispetto all’anno precedente. Nel 2016 l’ammontare degli investimenti è stato di 548 milioni di Euro (2015: 591 milioni di Euro).

Nel 2016 ŠKODA ha registrato un nuovo record, consegnando 1.126.500 automobili ai Clienti in tutto il mondo. Rispetto al 2015 (1.055.500 consegne), questa cifra corrisponde all’incirca a un aumento del 6,7%, equivalente a 71.000 vetture. In numerosi mercati chiave, quali Cina (317.100), Germania (165.200), Gran Bretagna (80.300) e Polonia (56.200), le #vendite di ŠKODA hanno raggiunto nuovi massimi e anche in Turchia (28.900), Francia (23.000) e Israele (20.400) il 2016 ha fatto registrare un’impennata mai vista prima nel numero di acquirenti di nuove vetture ŠKODA.

Lo scorso anno sono stati celebrati i 25 anni della proficua collaborazione tra il Gruppo Volkswagen e ŠKODA, storico Marchio della Repubblica Ceca, che hanno segnato il periodo del passaggio di ŠKODA da Casa automobilistica leader a livello nazionale a Marchio internazionale di successo. L’highlight di prodotto nel 2016 è stata l’anteprima mondiale del nuovo grande #suv ŠKODA #kodiaq a Berlino e il suo successivo debutto al Salone dell’Automobile di Parigi. Questo modello infatti sancisce l’inizio della vasta offensiva #suv del Marchio della Freccia Alata. ŠKODA punta sui #suv per abbracciare nuovi Clienti e segmenti, ampliare le quote di mercato e rafforzare la propria posizione sui mercati mondiali.

Sul mercato italiano, la Casa boema ha consegnato 20.500 vetture nel 2016, con una crescita del 24% rispetto all’anno precedente. Per il terzo anno consecutivo, ŠKODA ha segnato in Italia una crescita a doppia cifra, superiore a quella del mercato.

Il 2017 è iniziato in modo più che positivo per la Casa boema. Nei mesi di gennaio e febbraio ŠKODA ha fatto registrare nuovi record e ha incrementato le consegne ai Clienti nei primi due mesi dell’anno del 2,7%, toccando quota 174.900 unità (2016: 172.300 vetture). Al tempo stesso, a marzo sono state presentate in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra le nuove #octavia, #rapidspaceback e #citigo e le varianti di modello #kodiaqscout e #kodiaqsportline, #octavia RS245 e #octavia SCOUT. Nel 2017, ŠKODA presenterà complessivamente undici novità

Filtro avanzato