logo automotive
automotive
maggio 15, 2019 - Bosch

Le novità al Bosch ConnectedWorld 2019 di Berlino

  • Mobilità connessa: più piacere di guida, sicurezza ed efficienza per gli automobilisti.
  • Elettrodomestici connessi: meno stress e più servizi per la casa.
  • Produzione connessa: maggiore flessibilità e trasparenza per la logistica.
  • Agricoltura connessa: raccolti più ricchi e di qualità superiore.

Berlino/Stoccarda – L’Internet delle cose (IoT) sta trasformando radicalmente la mobilità, sta rendendo smart le cucine e più produttive le fabbriche. Bosch presenterà a Berlino, il 15 e 16 maggio, queste soluzioni (e non solo) al Bosch ConnectedWorld 2019, dove il settore dell'IoT si incontra per discutere del mondo di domani. Prodotti e servizi innovativi rendono la vita di tutti i giorni non solo più comoda, ma anche più sicura ed efficiente: a casa, al lavoro, in movimento.

Muoversi #LikeABosch: prodotti e soluzioni per la mobilità connessa
Un’esperienza rigenerante: la soluzione integrata di ricarica e navigazione Convenience Charging di Bosch offre ai guidatori di veicoli elettrici previsioni realistiche e una pianificazione del percorso che tiene conto di fattori come le soste di ricarica necessarie, la facilità di rifornimento e pagamento. Grazie ai servizi di geolocalizzazione, Bosch aiuta gli automobilisti a sfruttare al meglio il tempo necessario per la ricarica, trasformando una necessità in una sosta produttiva. Per esempio, i guidatori possono utilizzare la piattaforma di prenotazione integrata nel software di pianificazione del percorso per prenotare in pochi minuti un ristorante nei pressi della stazione di ricarica. Il sistema, grazie a una funzionalità esclusiva, è anche in grado di suggerire ristoranti o bar nelle nuove destinazioni, in base alle preferenze dell’automobilista, salvate in precedenza. Convenience Charging di Bosch comprende anche servizi di ricarica mobile, che consentono di ricaricare il veicolo elettrico anche se non ci sono colonnine nei paraggi. A questo scopo, Bosch ha siglato un accordo con fornitori di terze parti come la start-up di Berlino Chargery, che offre un servizio completo di ricarica mobile e utilizza le cargo bike per portare l’energia direttamente nel punto in cui si trova l’auto. 

Aggiornamenti software dal cloud: un’automobile rimane su strada in media per almeno 15 anni. Per assicurare che i componenti software dell’auto siano regolarmente aggiornati, sono sempre di più le case costruttrici che implementano gli aggiornamenti software basati sul cloud, eliminando la necessità di rivolgersi al concessionario per aggiornare il software delle centraline elettroniche. Bosch ha sviluppato in-house tutte le funzioni necessarie per queste soluzioni wireless, che vanno dalle centraline elettroniche all’infrastruttura di comunicazione interna dell'auto fino alle moderne tecnologie di crittografia e all’IoT Cloud di Bosch. Più di cinque milioni di automobili eseguono già gli aggiornamenti software over-the-air con la suite Bosch IoT.

Centralina elettronica della connettività per la comunicazione V2X: Per la comunicazione vehicle-to-everything (V2X), Bosch ha sviluppato una centralina di connettività smart in grado di comunicare utilizzando tutte le tecnologie di trasmissione basate su Wi-Fi o rete mobile. I veicoli che ne sono dotati sono in grado di comunicare tra loro oltre che con l’ambiente esterno, indipendentemente dalla casa produttrice del veicolo o dal Paese in cui sono utilizzati. Bosch collabora con la start-up portoghese Veniam per gestire la complessa attività di organizzazione della connessione dei dati. Il software ricerca costantemente la migliore tecnologia di trasmissione in base alle esigenze specifiche e passa automaticamente da un’alternativa all’altra tra quelle disponibili, in questo modo consente una connessione stabile e costante del veicolo e assicura che le auto possano, per esempio, avvisarsi a vicenda di eventuali code o ingorghi o di condizioni di ghiaccio sulla strada. 

Approccio olistico alla sicurezza nel settore automotive: le vulnerabilità della sicurezza IT dei veicoli autonomi e connessi non interessa solo i veicoli stessi. I pirati informatici potrebbero anche accedere ai dati del veicolo o alle chiavi crittografate durante la fase di produzione, oppure i cyberattacks potrebbero usare i veicoli connessi per arrivare ai sistemi di backend. Per questo motivo, l’approccio olistico combina la sicurezza IT in fase di produzione, la sicurezza IT integrata e la sicurezza IT aziendale. Il provider di sistemi di sicurezza per l’automotive ESCRYPT, azienda consociata di Bosch, sviluppa soluzioni lungo tutta la catena di valore dell’auto: dalla produzione dell’automobile fino ai veicoli connessi passando per i sistemi di backend connessi e i servizi di mobilità.

Assistenza rapida con Vivatar drive: Vivatar è l'angelo custode digitale per la gente in movimento. A piedi o in auto, assicura che i soccorsi arrivino velocemente quando richiesti. Per questo motivo, Bosch ha combinato l’app Vivatar con la nuova presa Vivatar Telematics. L'adattatore retrofit e-Call si inserisce nell'accendisigari dell'auto e si collega tramite app da smartphone. Vivatar drive rileva gli incidenti automobilistici e, in caso di emergenza, invia automaticamente una chiamata con richiesta di intervento utilizzando l’assistente di emergenza Bosch, in qualunque posto dell’Europa occidentale l’auto si trovi. In questo modo, Vivatar drive può essere applicato anche alle auto che non sono dotate del sistema di chiamata di emergenza eCall.

Realtà aumentata con Microsoft HoloLens 2: Bosch usa la realtà aumentata, per esempio, per preparare i meccanici a gestire lavori di riparazione complessi sui veicoli. La formazione in realtà aumentata disponibile include, tra le altre cose, un programma di training per i sistemi ad alta tensione del veicolo. La visualizzazione resa possibile dalla realtà aumentata consente agli operatori del settore di vedere dettagliatamente la struttura e conoscere la funzionalità dei componenti. In collaborazione con Microsoft, Bosch è una delle prime aziende al mondo in grado di utilizzare le soluzioni di realtà aumentata sviluppate internamente sul nuovo HoloLens 2. Il campo visivo molto più ampio offerto dal casco consente ai tecnici dell’officina di accedere rapidamente a molte più informazioni e di guardare da vicino gli oggetti ingranditi.

Sistema di monitoraggio degli inquinanti atmosferici: attualmente la qualità dell'aria viene misurata solo in determinati punti, utilizzando apparecchiature fisse molto ingombranti e costose. Inoltre, i risultati di una sola stazione spesso vengono considerati rappresentativi della qualità dell’aria di un’intera città. Per comprendere meglio le relazioni tra le varie sorgenti di emissioni e l’ambiente, Bosch ha sviluppato un nuovo sistema di monitoraggio dell’inquinamento atmosferico. Le unità compatte possono essere posizionate in tutta la città, per esempio sui pali della luce o presso le fermate degli autobus. Misurano i particolati e l’ossido di azoto, la temperatura, la pressione e l’umidità in tempo reale. Bosch utilizza questi dati per compilare mappe della qualità dell’aria, utili per la pianificazione e la gestione del traffico urbano. Nel nodo stradale di Stoccarda, in cui si ha la massima concentrazione di inquinamento atmosferico della Germania, l’azienda ha dimostrato come le emissioni di inquinanti dovute alla circolazione stradale possano essere ridotte del 20% mantenendo basso il flusso del traffico. 

Vivere #LikeABosch: prodotti e soluzioni per la casa
Elettrodomestici BSH con Home Connect: dalle lavatrici ai forni passando per le macchine per il caffè e gli aspirapolveri: con l’app Home Connect, gli utenti hanno sempre accesso alle informazioni pertinenti e non solo possono accendere e spegnere gli elettrodomestici, ma anche selezionare programmi, impostare timer, attivare la modalità di risparmio energetico e molto altro ancora. Le ampie funzionalità di Home Connect facilitano i lavori domestici rendendoli più sicuri ed efficienti. Gli utenti possono anche trarre vantaggio da un ecosistema in continua espansione, grazie al gran numero di servizi connessi. Anche Fitbit, partner esclusivo per i wearable, è entrato a farne parte. Con l’app Home Connect per Fitbit, si possono utilizzare gli smartwatch Versa e Ionic per monitorare tutti gli elettrodomestici compatibili con Home Connect. Non solo, basta toccare il quadrante per accendere la macchina per il caffè o preriscaldare il forno connessi, per fare un esempio.

Investire sulle start-up:BSH Startup Kitchen è il venture client di BSH Hausgeräte GmbH. Un team interdisciplinare cerca specificamente le start-up che offrono hardware e software originali e innovativi per il mercato degli elettrodomestici o per la produzione e amministrazione di BSH. Le start-up inserite nel programma avranno la possibilità di testare e convalidare il loro prodotto o servizio prima ancora che sia pronto per il mercato e in collaborazione diretta con BSH. Se il progetto pilota ha successo, i partner potranno avviare una collaborazione a lungo termine. 

Produrre #LikeABosch: prodotti e soluzioni per tutti gli aspetti della produzione connessa
Intralogistica in movimento: i sistemi di trasporto autonomi portano flessibilità e trasparenza nell’intralogistica. Il nuovo ActiveShuttle di Bosch Rexroth sposta carichi fino a 260 kg in modo rapido e sicuro nei siti produttivi. Una piattaforma hub integrata consente operazioni completamente automatizzate di carico e scarico dei carrelli per piccoli carichi. L'ActiveShuttle è quindi in grado di svolgere molte tipologie di trasporto, dalle consegne cicliche alla fornitura di materiali in base al consumo. Inoltre, il veicolo si integra facilmente nell’ambiente intralogistico anche in presenza di persone e altri veicoli per il trasporto.

Ispezione visiva con l'intelligenza artificiale: l’intelligenza artificiale (IA) offre un potenziale enorme per migliorare la qualità e la produttività dell’industria manifatturiera. ViPAS di Bosch è un sistema di ispezione ottica della qualità basato sull’IA. Dotato di un braccio di presa, tecnologia d'avanguardia per il sistema ottico e software intelligente, ViPAS esamina i componenti più diversi, dalle viti alle pompe, agli iniettori del common-rail. Confronta le immagini registrate con le informazioni memorizzate e classifica i pezzi come “OK” o “not OK”, cioè difettosi. Grazie al deep learning, il sistema può essere istruito utilizzando immagini campione ed essere quindi impiegato per varie attività di ispezione ottica.

Stampa 3D per le applicazioni industriali:Bosch e BigRep, uno dei fornitori leader di stampanti 3D per grandi formati, collaborano per affermare la stampa 3D come tecnologia di produzione industriale. La produzione additiva automatizzata, che può essere utilizzata per la creazione rapida ed efficiente di prototipi e modelli, è una tecnologia che in futuro sarà impiegata nella produzione in serie. A questo scopo le aziende hanno dotato le stampanti BigRep delle soluzioni IoT di Bosch. I dispositivi per l'IoT, il software e i sensori intelligenti monitorano tutte le condizioni operative e aiutano a ottimizzare la qualità dei processi. Questi dati aumentano anche la qualità dei componenti stampati. Il software è in grado di rilevare usura ed errori prima che causino un fermo macchina, migliorando la disponibilità delle stampanti 3D.

Software per un flusso di valore trasparente: il software Nexeed armonizza, analizza e visualizza grandi volumi di dati nella produzione connessa. Contribuisce ad aumentare la produttività fino al 25% nelle singole strutture o a ridurre lo stoccaggio del 30%, come hanno dimostrato i progetti interni di Bosch. Oltre a questo, Nexeed aumenta la flessibilità negli stabilimenti grazie alla rapidità con cui è possibile cambiare gli utensili e settare la macchina per la produzione personalizzata, sia in serie che per pezzi singoli. Nell’intralogistica e nell’extralogistica il software Nexeed migliora la trasparenza del flusso dei materiali e delle filiere internazionali.

Intelligenza artificiale per i robot autonomi: la piattaforma di robotica mobile di Bosch è un’innovativa soluzione software per lo sviluppo e l’azionamento di robot mobili autonomi per le applicazioni industriali. In tempi brevi i robot sono in grado di imparare, per esempio, a orientarsi, rilevare ed evitare gli ostacoli o caricare e scaricare elementi come pallet o scatole. Tramite il cloud, l’operatore può anche vedere dove si trova un robot, in quale attività è impegnato e assegnargli nuovi compiti. Basato su una piattaforma modulare generica, questo approccio consente di applicare e azionare singolarmente e rapidamente questa intelligenza per robot diversi e interi gruppi di robot. Le potenziali aree di applicazione sono la pulizia robotizzata per la manutenzione di grandi aree come le stazioni ferroviarie o gli aeroporti, la logistica per il trasporto di oggetti nei magazzini di grandi dimensioni o l’impiego come macchinari esterni in agricoltura o nell’edilizia.

Bosch Elevator Cloud monitora gli ascensori: in questa soluzione i sensori rilevano i dati operativi degli ascensori per poi trasferirli al cloud per essere analizzati. I risultati dell’analisi sono utili per rilevare guasti e prevedere possibili interruzioni future del funzionamento, dati che aumentano la disponibilità degli ascensori e facilitano il lavoro del personale di manutenzione. L’obiettivo futuro è quello di estendere questi servizi smart anche ad altri impianti, come quelli di riscaldamento o climatizzazione.

Prodotti e soluzioni per l’agricoltura connessa
Controllo smart delle piante infestanti: nei campi, le piante infestanti insidiano le colture come il grano e il frumento sottraendo loro irradiazione solare, acqua e nutrienti. Per combattere con efficacia le infestanti, in genere si irrorano vaste aree con i diserbanti, includendo anche le colture e i campi. BASF e Bosch hanno unito le loro forze per l’ulteriore sviluppo della tecnologia di irrorazione smart che utilizza i sensori delle telecamere per distinguere tra coltura e pianta infestante, allo scopo di trattare solo le erbacce e proteggere l’ambiente.

Monitoraggio del latte con Deepfield Connect: il numero di batteri nelle cisterne per il latte è strettamente legata alla temperatura della cisterna. Deepfield Connect utilizza un’app e una spia di allerta montata sulla cisterna per avvisare l’allevatore in caso di problemi. I sensori di temperatura monitorano il raffreddamento, la pulizia e l’agitatore della cisterna. I dati vengono quindi inviati a un’app per smartphone tramite Bosch IoT Cloud, e consentono all’allevatore di monitorare in remoto 24/7 tutte le funzioni principali e di intervenire prontamente in caso di guasti o malfunzionamenti.

Bosch ConnectedWorld 2019
Al Bosch ConnectedWorld 2019, la convention IoT di Berlino, oltre 80 espositori dimostreranno come il rapido sviluppo dell’Internet delle cose stia creando nuove opportunità nel mondo del lavoro e nella vita di tutti i giorni. Il 15 e il 16 maggio lo spazio di 14.000 metri quadrati della “Station” di Berlino ospiterà i circa 5.000 partecipanti. Prenderanno parte all’evento oltre 150 relatori, inclusi il CEO di Bosch Volkmar Denner, Joachim Wenning (CEO Munich Re), Magnus Hall (CEO Vattenfall) e Sir Timothy Berners-Lee (inventore dell’HTML e del World Wide Web). Il programma prevede un hackathon in cui circa 700 programmatori, collaboratori di start-up e progettisti si cimenteranno nello sviluppo di nuove idee per trovare soluzioni connesse per la vita di tutti i giorni, la mobilità, la produzione e la logistica. Il Bosch ConnectedWorld, giunto alla sua sesta edizione, è uno dei principali eventi a livello mondiale dedicati all’Internet of Things.