logo automotive
automotive
aprile 15, 2019 - Bosch

bauma 2019 - Macchine agricole e da cantiere sempre più efficienti: Bosch ha presentato soluzioni innovative per sistemi di propulsione

  • Pianificazione più efficiente con le soluzioni connesse Bosch TRACI basate sull’IoT
  • Vehicle Control Unit (VCU) ad alte prestazioni per i sistemi di propulsione del futuro
  • Trattamento connesso dei gas di scarico per ridurre i tempi di sviluppo
  • Sistemi common-rail, la soluzione adatta ad ogni impiego

Stoccarda – Che si tratti di escavatori, autocarri con cassone ribaltabile o trattori, Bosch offre varie soluzioni per macchine agricole e da cantiere che riducono notevolmente sia i costi operativi sia le emissioni. Il fornitore di tecnologia e servizi arricchisce il suo portfolio con soluzioni innovative, come per esempio il trattamento connesso dei gas di scarico. In occasione della fiera "bauma" dall’8 al 14 aprile 2019, a Monaco di Baviera Bosch ha presentato la sua gamma di prodotti. 

Bosch TRACI introduce il cloud computing nelle macchine da cantiere
La posizione e le prestazioni delle macchine da cantiere, specialmente nei siti più grandi, risultano spesso difficilmente rilevabili. TRACI (Bosch Asset Tracing Solution) fornisce questi dati in tempo reale aiutando gli operatori a pianificare la movimentazione del veicolo nel modo più funzionale possibile. Questa soluzione connessa basata sull’IoT permette ulteriori miglioramenti nell’efficienza e nell’utilizzo del parco auto. La soluzione Bosch è costituita da una scatola sensori altamente affidabile, dal software di analisi basato su cloud e da una gamma di servizi digitali. 

Vehicle Control Unit: elevate prestazioni con funzioni cross-domain
Anche il segmento off-road sta assistendo ad un aumento della varietà e della complessità dei sistemi di propulsione. Le norme richiedono sistemi per il trattamento dei gas di scarico sempre più efficienti, mentre si sta diffondendo l’utilizzo di carburanti alternativi o sistemi di propulsione elettrici. Con la Vehicle Control Unit (VCU), Bosch offre una centralina elettronica estremamente flessibile e ad alte prestazioni che coordina tutti i componenti del sistema di propulsione. La VCU, assolvendo in parte alcuni compiti dei componenti, permette la semplificazione e standardizzazione delle centraline elettroniche subordinate più vicine ai componenti. La VCU può inoltre connettere il sistema di propulsione ad altre funzioni quali ad esempio l’infotainment, la telematica o la driveline, semplificando in tal modo l’introduzione delle funzioni cross-domain.

Sistemi di trattamento dei gas di scarico: il futuro è connesso
I sistemi di iniezione AdBlue uniti ai convertitori catalitici SCR (selective catalytic reduction) consentono il trattamento complessivo dei gas di scarico. Tali sistemi aiutano ad assicurare che le macchine da costruzione rispettino gli standard fissati relativi ai gas di scarico fino al Tier 4 final (USA) o allo Stage 5 (UE). Il sistema di dosaggio Denoxtronic 2.2 evo è una versione più affidabile del sistema Bosch Denoxtronic 2.2. Bosch ha progettato la versione estremamente compatta Denoxtronic 6-5 per le macchine da costruzione più piccole. La variante 6-HD presenta un tasso di dosaggio che va fino a 15 kg/h e lo rende particolarmente adatto ai motori di grandi dimensioni. 

La nuova applicazione IoT di Bosch Web-based Validation ridurrà in futuro i tempi di sviluppo. La funzione basata su cloud trasferisce costantemente i dati del sistema di propulsione dai veicoli connessi. Queste informazioni permettono a Bosch e al cliente di adattare in maniera più rapida e precisa i sistemi di trattamento dei gas di scarico e i loro componenti alle varie applicazioni.

Il sistema common-rail di Bosch: la soluzione più adatta alle applicazioni diesel
Bosch offre sistemi di iniezione per motori diesel nei settori on e off-highway in grado di spaziare dai motori medi a quelli di grandi dimensioni. Inoltre, il portfolio include il controllo motore e una serie di sensori, nonché i sistemi di trattamento dei gas di scarico. La centralina elettronica del motore si occupa della gestione del motore e insieme ai sensori forma la centralina elettronica principale del sistema di iniezione. I sensori trasmettono informazioni precise e aggiornate dal motore e dal tubo di scarico, creando la base per tutte le funzioni, dalla generazione della miscela al trattamento dei gas di scarico.

Applicazioni off-highway fino a 19 kilowatt:
I motori off-highway di dimensioni ridotte, come quelli per piastre vibranti e per piccoli generatori di alimentazione di emergenza, richiedono un sistema di iniezione solido ma compatto appositamente ideato per rispondere alle loro esigenze. Per i motori fino a 19 kilowatt, Bosch offre ora la valvola di controllo dell’unità (UCV). Questa aggiunta ingegnosa potenzia il sistema di iniezione esistente. Insieme ai sensori giusti, permette agli operatori di controllare elettronicamente l’inizio e la fine dell’iniezione. Questa tecnica offre una stabilità decisamente maggiore rispetto ai sistemi meccanici. Gli utilizzatori hanno un controllo più accurato della velocità del motore, ad esempio durante l’utilizzo di una piastra vibrante. La valvola di controllo dell’unità aiuta i motori a rispettare le norme sulle emissioni di gas quali la Tier 4 final (USA), la Stage 5 (UE) e standard analoghi. Per i costruttori di motori, il controller meccanico specifico all’applicazione utilizzato in precedenza appartiene ormai al passato. Questa funzione viene svolta da un insieme di dati conservati nella centralina elettronica.

Applicazioni off-highway fino a 130 kilowatt:
I sistemi common-rail CRS2-OHW di Bosch vengono solitamente usati in motori fino a 130 kilowatt. Questi sistemi sono appositamente adattati alle esigenze specifiche dell’utilizzo off-highway. In particolare, sono progettati per periodi di utilizzo a pieno carico e maggiori quantità di iniezione, il che li rende estremamente solidi, efficienti e potenti. Gli iniettori a prestazioni elevate di seconda generazione offrono agli sviluppatori di motori una grande libertà durante la progettazione del corso dell’iniezione. Gli iniettori coprono fino a otto iniezioni singole per ciclo in un breve periodo di tempo, aiutando a ridurre ulteriormente il consumo di carburante e di conseguenza le emissioni di CO2, l’inquinamento e il rumore proveniente dal sistema di propulsione.

Applicazioni off-highway medie e pesanti fino a 560 kilowatt:
Per i motori diesel più grandi, il sistema CRSN di iniezione common-rail modulare offre un rifornimento e un’iniezione di carburante efficienti per applicazioni off-highway e veicoli commerciali. Una serie di componenti e moduli del sistema possono essere combinati in base alle necessità del costruttore del motore. Questo consente pressioni comprese tra i 1.800 e i 2.500 bar. Il sistema può essere usato in modo variabile in motori con fino a otto cilindri e con una potenza compresa tra i 560 e gli 850 kilowatt. Esso è inoltre progettato per durare fino a 15.000 ore nell’impiego off-highway, a seconda del segmento e del mercato. Le portate elevate degli ugelli consentono di ottimizzare la strategia di combustione e di massimizzare la potenza del motore. Il sistema è inoltre compatibile con una eventuale propulsione elettrica. 

Sistema modulare common-rail per motori grandi oltre 560 kilowatt:
Con il sistema di iniezione common-rail modulare (MCRS), Bosch offre anche un’iniezione perfetta del carburante per i motori oltre 560 kilowatt. Questa soluzione è adatta per le applicazioni industriali mobili e fisse, per i motori di navi e locomotive nonché per i generatori stazionari. Rispetto ai sistemi di iniezione meccanica, il sistema common-rail per grandi motori può aiutare a ridurre significativamente sia il consumo di carburante sia i costi operativi. Questa speciale struttura presenta accumulatori ad alta pressione nella pompa e negli iniettori ed elimina la necessità del collettore. Ciò permette un design flessibile del motore, riduce al minimo le fluttuazioni di pressione e garantisce una pressione di iniezione costantemente elevata all’ugello, anche in caso di iniezioni multiple. Grazie alla dimensione variabile e alla gamma di prestazioni di pompe e iniettori, il sistema di iniezione può essere adattato a motori di diverse dimensioni e potenze. La pompa ad alta pressione è scalata attraverso il numero di elementi della pompa, mentre l’iniettore utilizza diversi tipi di ugelli con velocità di flusso variabili. Il sistema è disponibile in due livelli di pressione da 1.600 o 2.200 bar. Per i motori nella parte inferiore del segmento del motore grande, è possibile combinare la pompa di iniezione MCRS con gli iniettori CRIN del sistema modulare CRSN.