logo automotive
automotive
gennaio 16, 2019 - Infiniti

Infiniti QX Inspiration: un futuro elettrico per Infiniti

  • Il prototipo #qxinspiration offre uno sguardo in anteprima sul futuro elettrico di INFINITI
  • Il modello combina un motore a trazione integrale con un design da SUV
  • I piani di #infiniti prevedono il lancio di una gamma di veicoli elettrici ad alte prestazioni caratterizzati da massima autonomia e sicurezza
  • QX Inspiration introduce un nuovo linguaggio di progettazione tipicamente #infiniti, pensato per l'era dei veicoli elettrici
  • Il design sottolinea la potenza e il carattere dei propulsori elettrici
  • Gli esterni si basano sui principi architettonici e di design giapponese
  • Le nuove piattaforme dei veicoli elettrici rendono possibile la creazione di interni spaziosi all'insegna del comfort e del relax
  • Il carattere artistico e artigianale degli interni è infuso con DNA giapponese
  • Le nuove tecnologie di bordo si rifanno al concetto giapponese di "omotenashi", in cui l'arte dell'accoglienza passa attraverso la creazione di un ambiente confortevole in grado di assistere il conducente e connettere i passeggeri
  • Le informazioni complete per la stampa sono disponibili all'indirizzo InfinitiPressPacks.com

Ecco il nuovo #infiniti QX Inspiration

INFINITI #qxinspiration è un prototipo di #suv di medie dimensioni che presenta in anteprima il primo veicolo interamente elettrico della casa automobilistica. La ricerca dell'innovazione tecnologica e propulsiva è da sempre la principale ragione d'essere del brand, e l'elettrificazione costituisce dunque un naturale passo avanti per #infiniti. Il design del prototipo offre uno sguardo in anteprima sul piano della Casa di lanciare una gamma di veicoli elettrici ad alte prestazioni caratterizzati da massima autonomia e sicurezza. Per #infiniti, il futuro ha in serbo un'offerta di veicoli alimentati da propulsori elettrici, e-Power e ibridi.

QX Inspiration apre a una nuova era di design per #infiniti, in cui la tecnologia ricopre un ruolo ancora più centrale. Si tratta di un linguaggio di progettazione inedito, appositamente ideato per esprimere la potenza e il carattere dei propulsori elettrici. La nuova #concept car introduce un precedente diretto per la realizzazione del primo veicolo elettrico di serie del brand, illustrando l'influenza esercitata da nuove tecnologie e architetture sul design moderno delle auto #infiniti. Il design del prototipo è anche un'espressione autentica del concetto giapponese di "Ma" nella sua accezione spaziale, dimostrando come l'introduzione di spazi aperti tra le linee contribuisca a creare un senso di urgenza e anticipazione.

Il DNA giapponese è evidente anche nell'abitacolo. Gli interni di #qxinspiration sono realizzati manualmente secondo tecniche artigianali tradizionali, con una scelta di materiali ispirata dalla soffusa sensualità giapponese. Le nuove piattaforme dei veicoli elettrici rendono possibile la creazione di interni spaziosi all'insegna del comfort e del relax, influenzati dal concetto giapponese di "omotenashi" che richiama all'arte dell'ospitalità. Privilegiando un'esperienza sinuosa e istintiva, l'abitacolo incorpora una serie di tecnologie che creano un ambiente accogliente, fornendo assistenza al conducente e connettendo gli altri occupanti al mondo che li circonda.

Elettrificazione

Il primo veicolo #infiniti interamente elettrico presentato in anteprima

“QX Inspiration segna la nascita di una nuova generazione di veicoli #infiniti, introducendo anche un progetto chiaro per la creazione della nostra prima auto elettrica di serie. Basato su un'architettura nuova e appositamente definita per i veicoli elettrici che trae ispirazione dal DNA della cultura giapponese, il prototipo precede un portafoglio di modelli in grado di offrire prestazioni elevate, basse emissioni e massima autonomia.”

Christian Meunier, Presidente di INFINITI

Elettrificazione: un naturale passo avanti per INFINITI

  • QX Inspiration introduce un precedente diretto per la realizzazione del primo veicolo elettrico #infiniti di serie
  • I modelli che seguiranno in futuro offriranno un mix di propulsori interamente elettrici, e-POWER e ibridi

Il prototipo #qxinspiration introduce un precedente diretto per il primo veicolo interamente elettrico del brand: un #suv ad alte prestazioni caratterizzato da massima autonomia. L'elettrificazione rappresenta un naturale passo avanti per la Casa automobilistica e, in qualità di membro dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi (leader di settore nel segmento dei veicoli a emissioni zero), può contare su una gamma di tecnologie sviluppate per ridurre al minimo i livelli di emissioni.

I modelli #infiniti che seguiranno in futuro offriranno ai conducenti una combinazione di veicoli interamente elettrici, e-POWER e ibridi. Ciascun propulsore sarà abbinato a piattaforme e architetture dedicate, al fine di massimizzare le prestazioni e l'autonomia e ridurre l'impatto sul piano ambientale, per soddisfare le esigenze di chi acquista da produttori di auto di lusso.

"Per #infiniti, la strategia dell'elettrificazione si concentra sulla prerogativa di offrire prestazioni elevate abbinate a massima autonomia. In quanto brand di lusso nell'ambito dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, #infiniti ha la fortuna di poter contare su un'ampia gamma di tecnologie propulsive a emissioni ridotte, assicurando un'esperienza di guida piacevole mescolata a prestazioni entusiasmanti. Tali possibilità erano già state esplorate in precedenza con Prototype 9 e Prototype 10. #qxinspiration ci permette però di presentare in anteprima la manifestazione che questa filosofia potrà assumere nella pratica: un potente #suv elettrico dal carattere versatile con interni lussuosi."

François Bancon, Vicepresidente di INFINITI

Motore elettrico con trazione integrale per offrire prestazioni elevate

  • Prestazioni elevate e massima autonomia sono il futuro dei veicoli elettrici INFINITI
  • INFINITI #qxinspiration introduce la concreta possibilità di realizzare #suv equipaggiati con un potente sistema di trazione integrale elettrica (e-AWD)

Con la futura elettrificazione del nuovo portafoglio veicoli #infiniti, #qxinspiration segnala l'intenzione del brand di produrre un #suv di medie dimensione interamente elettrico, basato su una piattaforma inedita che potrebbe accomodare un potente sistema di trazione integrale elettrica (e-AWD). Il design del prototipo indica che il gruppo batteria ad alta capacità può essere ubicato sotto il pavimento del veicolo per alimentare una coppia di motori elettrici, ovvero uno su ogni asse.

I prossimi veicoli #infiniti promettono un'erogazione di potenza istantanea, con prestazioni di accelerazione impareggiabili garantite dal sistema e-AWD. La potenza è distribuita in modo intelligente sulle quattro ruote, mentre la posizione della batteria introduce un baricentro basso che trasmette massima sicurezza in qualsiasi condizione atmosferica o situazione di guida, dalle lunghe percorrenze alle curve affrontate a velocità sostenute.

"La domanda globale per i #suv non accenna a diminuire, proprio come il numero di conducenti disposti a passare a un veicolo elettrico. #qxinspiration è stato concepito per rispondere a entrambi i trend e introduce un precedente diretto per il lancio di un #suv potente e interamente elettrico. #infiniti è un brand fondato sull'innovazione tecnologica. Pertanto, l'elettrificazione della nostra gamma rappresenta un passo naturale per noi. Il prototipo #qxinspiration segnala la direzione che intendiamo intraprendere.”

Christian Meunier, Presidente di INFINITI

Design esterni

Un nuovo linguaggio di progettazione pensato per i veicoli elettrici, ispirato ai principi moderni del design e dell'architettura giapponesi.

"La decisione di elettrificare la gamma #infiniti è stata un passo cruciale per il nostro brand. Abbiamo iniziato a comprendere il potenziale offerto da nuove architetture e tecnologie, nonché l'impatto che queste potrebbero avere sulle attuali modalità di progettazione dei veicoli."

Alfonso Albaisa, Vicepresidente senior per Global Design, Nissan Motor Co.

Il nuovo linguaggio di progettazione INFINITI

  • La tecnologia propulsiva elettrica innesca l'evoluzione del linguaggio di design di INFINITI
  • Nuova estetica definita da linee dritte, superfici pulite ed elementi grafici concisi, traendo ispirazione dal prototipo Q Inspiration del 2018 e dalle #concept car Prototype 9 e 10

QX Inspiration segnala una nuova era per il design #infiniti, influenzata da nuove architetture e tecnologie propulsive. Il linguaggio di progettazione della nuova #concept car intende esprimere la potenza e il carattere dei futuri propulsori elettrici del brand.

Un chiaro punto di riferimento per il nuovo prototipo di #suv è rappresentato dalla berlina Q Inspiration 2018, la prima #concept car che ha anticipato l'intento di #infiniti di introdurre una nuova filosofia di design caratterizzata da linee dritte, forme precise in nome della funzionalità e superfici pulite. Con un design più tecnico rispetto a ogni altra creazione di #infiniti, la berlina Q Inspiration offriva la combinazione ideale di semplicità e forme possenti, traendo ispirazione dalle moderne tecnologie propulsive. #qxinspiration 2019 intende approfondire ulteriormente tale approccio, riprendendo la muscolosità della berlina accanto ad alcuni elementi già utilizzati nel design delle #concept car Prototype 9 e Prototype 10.

Il linguaggio di progettazione di #qxinspiration è caratterizzato dunque da linee dritte cui si mescolano curve improvvise, equilibrando il tutto con un mix di superfici uniformi e forme organiche. Questo contrasto conferisce alQX Inspiration una tonalità inedita rispetto ai precedenti design #infiniti, con un profilo massiccio ma al tempo stesso composto, meno aggressivo ma pur sempre sublimato da dettagli audaci.

"QX Inspiration rappresenta l'inizio di una nuova era per #infiniti e illustra chiaramente la direzione che desideriamo intraprendere. Le nuove tecnologie ci hanno offerto l'opportunità di evolvere la nostra filosofia di design, e questo nuovo modello comunica perfettamente il concetto di "forza serena" alla base del nostro linguaggio."

Karim Habib, Executive Design Director, INFINITI

Design elettrificato

  • Le proporzioni della #concept car richiamano al propulsore elettrico
  • Profilo bilanciato con assetto "in avanti" e linee aerodinamiche

"L'estetica del design #infiniti è da sempre correlata alla tecnologia propulsiva del veicolo. Se la presenza di un motore V8 talvolta porta l'abitacolo in posizione arretrata, il motore elettrico ci permette di spostare l'abitacolo in avanti per offrire un profilo più bilanciato. Ciò però non ci impedisce di esprimere un nuovo tipo di potenza, che in questo caso viene comunicata tramite il carattere pieno e robusto della carrozzeria."

Alfonso Albaisa, Vicepresidente senior per Global Design, Nissan Motor Co.

Il design di #qxinspiration, dalle sue dimensioni ai dettagli del modello, fa riferimento esplicito alla potenza e al carattere dei futuri propulsori elettrici di #infiniti.

I precedenti #suv #infiniti, come l'iconico FX del 2003, erano caratterizzati da cofano lungo (per richiamare ai potenti motori a combustione interna V8 e V9) abbinato a un profilo con abitacolo in posizione arretrata. #qxinspiration propone invece un profilo contemporaneo che rifiuta ogni compromesso, ispirato dal suo motore interamente elettrico. Eliminando la necessità di accomodare un motore di grandi dimensioni, i progettisti #infiniti hanno potuto adattare le proporzioni del modello per introdurre un abitacolo "in avanti", creando una forma ulteriormente bilanciata da sporgenze ridotte all'anteriore e al posteriore (pari rispettivamente a 855 e 945 mm) e da un cofano più corto. La #concept car ha una lunghezza complessiva di 4.650 mm.

Posizionando il propulsore in basso nella carrozzeria e tra i due assi (separati da una distanza di 2.850 mm), i progettisti #infiniti sono riusciti a esaltare il carattere di potenza e audacia della struttura inferiore, mescolandone le superfici uniformi ed espansive con nuove e affascinanti proporzioni. Con la sua forma lunga ed elegante, il tetto presenta un'altezza massima di 1.630 mm proprio in corrispondenza dei sedili anteriori, per poi ricadere in direzione dell'aerodinamica coda tronca.

Anche in assenza della necessità di introdurre un'ampia griglia anteriore per il raffreddamento del motore, #qxinspiration preserva forme che ricordano quelle degli ingressi di aspirazione. Ecco quindi che le superfici uniformi inserite in sostituzione della griglia sono rifinite da un logo #infiniti illuminato, racchiuso da appositi canali che provvedono a deviare l'aria attorno alla carrozzeria. Uno sguardo più attento alle strisce dei fari rivela la presenza di intagli talmente sottili da sembrare fresati a laser, sottolineando uno stile altamente tecnico che trova posto tanto sugli esterni quanto nell'abitacolo. La vocazione tecnica del design è espressa anche dai fari a forma di ala che si estendono lungo il portellone posteriore, conferendo un bordo netto e affusolato al retro del veicolo. I cerchi da 22 pollici sono alloggiati all'interno di passaruota rivestiti in materiale protettivo nero a contrasto, con uno stile che riprende il design aerodinamico della carrozzeria per dirigere l'aria lungo le fiancate del veicolo.

In fatto di design, #qxinspiration segna la volontà di elaborare nuove interpretazioni dei segni più distintivi del marchio #infiniti. Con i suoi bordi netti, il montante a mezzaluna è sublimato da una linea in rosso vermiglio con finitura dorata, mentre l'eleganza dei finestrini esalta il profilo "in avanti" del modello.

DNA giapponese: i progettisti si sono ispirati al design e all'architettura giapponesi

  • Il design degli esterni si rifà al concetto giapponese di "Ma" nella sua accezione spaziale, che punta sull'introduzione di spazi aperti tra le linee architettoniche
  • Le superfici e le curve della carrozzeria sono influenzate dagli origami, con dettagli stilistici ispirati all'arte e all'architettura nipponiche

"Abbiamo pensato ai nostri trent'anni di storia e alla direzione che intendiamo intraprendere, riflettendo anche sul significato e sulle implicazioni della nostra identità giapponese. Il concetto artistico di "Ma" ha colpito tutti in egual misura; si tratta di un termine utilizzato per descrivere la padronanza o il controllo della vacuità spaziale, e può assumere connotazioni ricche di significato e potenziale espressivo. Pensiamo ad esempio al gesto di applaudire: il suono muto tra due mani che si incontrano è ricco di anticipazione. Allo stesso modo, l'elettrificazione dei veicoli #infiniti punta ad apportare al brand una nuova dimensione di semplicità ed emozione.

Alfonso Albaisa, Vicepresidente senior per Global Design, Nissan Motor Co.

"Abbiamo voluto concentrarci sulle linee e sullo spazio che si situano tra gli elementi architettonici. Il flusso scorrevole e naturale delle superfici che popola questo spazio è un elemento altamente espressivo. Talvolta è proprio lo spazio vuoto tra i bordi a trasmettere il messaggio più significativo."

Karim Habib, Executive Design Director, INFINITI

In misura forse ancora più marcata rispetto agli altri modelli che hanno visto la luce durante la storia trentennale del brand, #qxinspiration esplora  le radici giapponesi di #infiniti per ricercarne un'ispirazione diretta.

L'estetica degli esterni si basa sul concetto giapponese di "Ma", che identifica l'arte di controllare la vacuità dello spazio. Ciò ha imposto ai progettisti di adottare un approccio incentrato sugli spazi aperti situati tra le linee architettoniche, traendo ispirazione anche dall'arte tipicamente giapponese di piegare la carta (origami). Infusi con DNA giapponese, gli eleganti esterni di #qxinspiration nascono dalla tecnica artistica di modellare, piegare e ritagliare la carta per creare forme differenti.

Le linee nette e l'estetica contemporanea della #concept car sono esaltate da una serie di dettagli ad altissima precisione, costituiti da un motivo stilistico ripreso tanto sugli esterni quanto nell'abitacolo. Tale motivo è formato da linee sottili disposte in forme quasi perpendicolari, suggerendo una moderna interpretazione dello storico stile architettonico giapponese fondato sull'impiego di doghe in legno nelle costruzioni. Con la sua dimensione tradizionale ma che trova un utilizzo sempre crescente anche nell'architettura nipponica contemporanea, tale elemento stilistico è adoperato in corrispondenza dei fari anteriori e posteriori e sulla superficie dei cerchi in lega da 22 pollici. Come se non bastasse, il tetto di #qxinspiration è formato da doghe di cedro rosso giapponese (o "sugi"), regalando agli occupanti splendide vedute del cielo sopra di loro e trasmettendo al tempo stesso un senso di modernità architettonica giapponese.

Ulteriori riferimenti al DNA giapponese del veicolo sono riscontrabili nelle tre colorazioni adoperate per gli esterni. #qxinspiration è rifinito con vernice madreperlata Liquid White, per riprodurre una tonalità ispirata alle nevi invernali sul Monte Fuji. Gli accenti sul montante a mezzaluna e le ruote sono esaltati da due nuove tonalità distintive (oro e vermiglio), ispirate dalla pregiata lacca giapponese Urushi e dall'arte del Kintsugi per la riparazione di oggetti in ceramica.

Vermiglio: calda e morbida tonalità di rosso ampiamente utilizzata nell'arte tradizionale della lacca giapponese. Quando gli oggetti in ceramica laccata venivano danneggiati, spesso si utilizzava la tecnica del Kintsugi  con ricorso a lacca miscelata con polvere d'oro, argento o platino. L'abbinamento oro-vermiglio è ampiamente usata nei dipinti giapponesi per esprimere la potenza e l'energia del sole.

Design degli interni

Le nuove piattaforme dei veicoli elettrici rendono possibile la creazione di interni spaziosi all'insegna del comfort e del relax, arricchiti da numerose tecnologie di assistenza e accoglienza.

Nuove piattaforme per veicoli elettrici che consentono la creazione di interni spaziosi all'insegna del comfort e del relax

  • L'abitacolo di #qxinspiration offre spazio in abbondanza e un pavimento piano per una maggiore flessibilità.
  • Il design dell'abitacolo ricorda quasi quello di un salotto, anche grazie alla scelta di materiali lussuosi e poco convenzionali che creano un ambiente ideale per il relax dei quattro occupanti.

Gli interni della #concept car rivelano tutto il potenziale delle nuove piattaforme di design destinate ai veicoli elettrici. I motori elettrici sui due assi sono alimentati da un gruppo batteria ubicato sotto il pavimento, eliminando l'intrusione degli alberi motore o del tunnel di trasmissione. Il risultato è un ambiente spazioso pensato per favorire la distensione degli occupanti che massimizza la superficie a disposizione di passeggeri e carico.

L'ampiezza dell'abitacolo non può che ottimizzare le caratteristiche ergonomiche dello spazio, favorendo un'atmosfera aperta e accogliente che invita al comfort e al relax.  L'abitacolo presenta livelli di modernità architettonica sottolineati da un'organizzazione strutturata degli interni che si differenzia nettamente dalle convenzioni del design automobilistico. Proprio come gli esterni, anche gli interni di #qxinspiration comunicano la devozione di #infiniti per il concetto giapponese di "Ma". Tale approccio ha imposto uno studio delle superfici e degli spazi aperti di entità paragonabile all'attenzione rivolta al design e al layout dei sedili, del pannello e dei comandi.

Il pannello è dominato da un ampio monitor che scorre da un montante all'altro, rifinito in vetro polarizzato con finitura dorata. Lo sterzo rettangolare, rivestito in morbida pelle bianca e marrone è anch'esso dotato di monitor dedicato. Il tunnel della trasmissione lascia spazio ad archi sinuosi, rivestiti in pelle marrone, che si innalzano dal pavimento sottostante il pannello per fondersi con la console centrale in marmo Bianco Carrara, la quale si estende fino ai sedili posteriori.

Il pannello degli strumenti è invece impreziosito da un lussuoso rivestimento in stoffa grigia normalmente utilizzato per gli arredamenti, rifinito con il caratteristico effetto "trapuntato" #infiniti. Ispirata ai classici divani in pelle con bottoni, questa superficie trapuntata offre un'interpretazione più informale dell'inconfondibile motivo a rombi dei divani Chesterfield. L'idiosincrasia della stoffa si estende dalla parte anteriore dell'abitacolo fino a congiungersi con l'area distesa e rilassante dei sedili posteriori, in grado di accogliere comodamente due passeggeri.

Come si nota anche dall'esterno, l'estremità superiore del veicolo è sostituita da una struttura unica in doghe di legno ispirata dall'architettura giapponese. Illuminando piacevolmente gli occupanti con luce indiretta, la struttura in legno di cedro, o "sugi", proietta splendide ombre all'interno dell'abitacolo quando il veicolo è in movimento. Ruotando verso l'esterno, le doghe in legno lasciano intravedere il bianco delle superfici esterne.

Il pavimento è la superficie in assoluto più aperta e riceve un trattamento distintivo. Rivestito in pannelli in suede bianco per comporre una varietà di forme romboidali, è accentuato da inserti dorati in stile kintsugi che esaltano ulteriormente la dimensione di relax dell'abitacolo.

"Abbiamo sfruttato l'architettura tipica dei veicoli elettrici per sviluppare uno spazio interno simile a quello di un salotto, reso possibile anche dal pavimento piano e dallo spazio vuoto sotto il pannello e la console centrale. Si può dire che il nostro compito non riguardi semplicemente la progettazione degli elementi all'interno dell'auto, ma anche la strutturazione dello spazio tra gli elementi stessi. Si tratta dunque di utilizzare quello spazio per accentuare il design, e la chiave è permettere allo spazio di trasmettere un messaggio ancora più intenso rispetto alle forme e agli elementi al suo interno.

Karim Habib, Executive Design Director, INFINITI

Tecnologie a supporto del conducente

  • QX Inspiration combina la tecnologia a un design caldo e minimalista, il quale si sposa perfettamente con l'arte giapponese dell'ospitalità per creare un'esperienza istintiva e dalle infinite possibilità.
  • Il monitor widescreen permette a conducente e passeggero anteriore di visualizzare utili informazioni, e sarà una caratteristica distintiva dei futuri modelli INFINITI

"Il Giappone si distingue per un connubio estremamente naturale tra tecnologia e ospitalità, due concetti sicuramente appropriati per #infiniti. Desideriamo che i supporti tecnologici a bordo dei nostri veicoli creino un'esperienza in grado di facilitare e ottimizzare la guida, oltre a rendere la vita più naturale e confortevole. Questo obiettivo ci motiva nella progettazione di #qxinspiration."

Karim Habib, Executive Design Director, INFINITI

QX Inspiration sfrutta la tecnologia per creare un ambiente accogliente, fornendo assistenza al conducente e connettendo gli altri occupanti al mondo che li circonda. I progettisti #infiniti sono stati influenzati dal connubio del tutto naturale tra tecnologia, ospitalità e minimalismo, tipico dell'identità giapponese. Il fine ultimo era sviluppare un veicolo che offrisse agli occupanti possibilità illimitate, sia mediante l'applicazione delle dotazioni tecnologiche disponibili, sia favorendo un'atmosfera confortevole, rilassata e naturale.

In linea con il concetto di "omotenashi", che incarna la nozione giapponese dell'accoglienza, gli interni invitano i passeggeri sin dall'apertura delle portiere. L'illuminazione alla base delle portiere controvento proietta una luce soffusa sul suolo che invita a salire a bordo, riprendendo il motivo a linee sottili che ricorre in tutto il modello. I sedili anteriori possono essere ruotati di 30 gradi verso l'esterno, per facilitare l'ingresso e l'uscita.

Se l'architettura del veicolo elettrico ha permesso di definire la struttura e il design generale della #concept car, il monitor widescreen che si estende tra i due montanti serve a sottolineare il carattere minimalista degli interni. Elemento distintivo che sarà sicuramente riproposto nei futuri veicoli #infiniti, il sistema widescreen ha permesso di ridurre sensibilmente il numero di comandi, introducendo un'ampio display per la visualizzazione di informazioni accessibile da conducente e passeggero anteriore. Il monitor personalizzabile permette al passeggero di visualizzare e controllare un'ampio ventaglio di funzioni, dal sistema di infotainment all'illuminazione dell'abitacolo passando per riscaldamento e ventilazione.

Questa proliferazione di schermi, incluso quello posizionato centralmente sullo sterzo di forma rettangolare, permette al conducente di accedere a importanti informazioni. L'abitacolo è equipaggiato anche con monitor digitali collegati alle telecamere posteriori montate sulle portiere, al sistema di navigazione e di informazioni sul traffico e all'impianto diagnostico del veicolo.

Il marmo Bianco Carrara della console centrale si fonde con la superficie del display alla base del pannello, creando un contrasto armonico tra forma e funzionalità.

INFINITI ha sfruttato le tecnologie di guida autonoma per potenziare ulteriormente l'atmosfera distesa e rilassata dell'abitacolo. Lo sterzo, i pedali e i monitor del conducente preservano tutti un legame fondamentale con la volontà di favorire l'esperienza al volante, e tale caratteristica rimarrà un elemento comune ai prossimi modelli #infiniti. Altra caratteristica degna di nota è la possibilità di richiudere lo sterzo e i pedali rispettivamente all'interno del pannello e del pavimento, alludendo alla gamma completa di tecnologie di guida autonoma che potrebbe essere introdotta in futuro.

In netto contrasto con la parte anteriore dell'abitacolo, il retro è privo di ogni elemento tecnologico, fatta eccezione per il sistema di illuminazione. Questa strategia rispecchia la scelta deliberata dei progettisti di creare uno spazio libero da schermi e distrazioni e dedicato esclusivamente al relax degli occupanti.

"Gli interni si rifanno al concetto di 'omotenashi', che definisce l'arte dell'ospitalità giapponese. Questa nozione è stata ampiamente discussa in fase di sviluppo. La tecnologia è come una finestra che si affaccia su orizzonti sconfinati. E noi vogliamo che questa finestra sia accogliente e invitante, nel rispetto delle nostre radici giapponesi."

Alfonso Albaisa, Vicepresidente senior per Global Design, Nissan Motor Co.

Restare fedeli alle radici giapponesi di INFINITI

  • Interni rifiniti a mano ispirati dalla soffusa sensualità giapponese
  • Connubio tipicamente giapponese tra natura e tecnologia

Gli interni artistici di #qxinspiration sono realizzati manualmente secondo tecniche artigianali tradizionali, con una scelta di materiali ispirata dalla soffusa sensualità giapponese. Se la tecnologia ricopre un ruolo centrale nella definizione dello spazio, orientato al comfort e alla distensione, la meticolosa scelta dei materiali e i colori tenui dell'abitacolo riflettono la passione giapponese per la natura e l'artigianato.

La console in marmo Bianco Carrara costituisce un elemento distintivo. Sebbene la scelta sia ricaduta su un materiale tipicamente europeo, la consistenza ricorda le sensibilità artistiche giapponesi, mescolando la tecnologia della sezione anteriore con uno stile all'insegna della naturalezza e dell'autenticità.

L'amore per la primavera echeggia nella scelta dei colori delle luci di atmosfera e dei monitor dell'abitacolo. Immergendo lo spazio in un soffuso bagliore rasserenante, le luci assumono quattro tonalità diverse: "wakanae" (un verde pallido che ricorda l'erba primaverile); "torinoko"(giallo pallido ); "akebono" (tonalità tenue del rosa e del rosso visibili all'alba); e "shirafuji" (il viola chiaro del fiore di glicine giapponese). I toni fievoli dei display e dell'illuminazione si abbinano alla perfezione con le tonalità soffuse del grigio, del marrone e del bianco che caratterizzando i rivestimenti interni.

Il tetto, rifinito con legno di cedro rosso giapponese, o "sugi", sottolinea ulteriormente il legame di #qxinspiration con le proprie radici. In perfetta sintonia con la filosofia giapponese del "wabi-sabi", una visione del mondo fondata sull'accettazione dell'imperfezione delle cose, i progettisti #infiniti hanno voluto lasciare in evidenza i nodi e le venature del legno, per esprimere il carattere forte e vivo del materiale grezzo. Nonostante un design ispirato alla tradizione, il tetto conserva un carattere di innegabile modernità nell'aspetto e nella struttura. Sotto di esso, i pavimenti in suede bianco propongono accenti dorati in stile "kintsugi" tra i pannelli, conferendo alla #concept car un'ulteriore dimensione di sensualità e tradizione artigianale giapponese.