logo automotive
automotive
maggio 24, 2017 - Pirelli

Al via l’edizione 2017 della Old School Racing powered by Pirelli & Yamaha, l’esclusiva scuola di guida in pista di Alex Gramigni

Milano, 24 maggio 2017 – Tutto è pronto per l’edizione 2017 della Old School Racing powered by Pirelli & Yamaha, l’esclusiva scuola di guida in pista organizzata dall’ex Campione del Mondo Alex Gramigni, che ha già ufficialmente aperto le iscrizioni e che per questa stagione prevede la possibilità di scegliere tra sei giornate in pista presso l’Autodromo Internazionale del Mugello.
 
Quest’anno la Old School Racing, grazie al prezioso supporto di Pirelli e Yamaha, si arrichisce ulteriormente presentandosi come una delle realtà più esclusive e complete nel panorama delle scuole di pilotaggio in pista. Esclusiva a partire proprio dal pacchetto con cui viene proposta, una formula completa che mette a disposizione di ciascun partecipante l’utilizzo di spettacolari Yamaha YZF-R1M equipaggiate con pneumatici slick da gara Pirelli DIABLO™ Superbike SC3, gli stessi utilizzati a volte anche dai piloti del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike in gara e perfetti per sessioni di allenamento in pista. Il pacchetto, del valore di 1500 euro, oltre a moto e pneumatici comprende anche la benzina, il costo dei turni in pista e il pranzo in circuito.
 
L’esclusività dei corsi si riflette anche nel numero di partecipanti ammessi che, per ogni giornata, non potranno essere più di cinque, questo per permettere a Gramigni di seguire tutti da vicino e di correggerne gli errori dando a ciascuno utili suggerimenti per migliorarsi.
Un corso di guida su pista tailor made che, rispetto ad altri corsi, ha il grande vantaggio di offrire ai partecipanti moto e pneumatici e ovviamente la vasta e decennale esperienza di Alex Gramigni e del suo team di lavoro.
 
Ma la collaborazione di Alex Gramigni con Pirelli non si limita alla Old School Racing powered by Pirelli & Yamaha: il Campione del Mondo 1992 della classe 125 ha infatti iniziato a collaborare con la casa di pneumatici italiana sia in qualità di tester sia come supporto al team di lavoro presente nei round del Campionato Italiano Velocita dove Gramigni ha l’opportunità di incontrare ed aiutare i giovani piloti a crescere e a migliorarsi.
 
Queste gli appuntamenti previsti presso l’Autodromo Internazionale del Mugello in cui si svolgerà la Old School Racing:
 

  • 17 giugno 2017
  • 18 giugno 2017
  • 9 luglio 2017
  • 10 luglio 2017
  • 8 settembre 2017
  • 9 settembre 2017
 
Maggiori informazioni sono disponibili al link: www.promoracing.it/it/corsi_oldschoolracing
 
 
Alessandro Gramigni
 
Alessandro Gramigni è un ex pilota motociclistico nato a Firenze il 29 dicembre 1968 e laureatosi Campione del Mondo della classe 125 nel 1992 e Campione Italiano Superbike nel 2004.
 
Dopo aver abbandonato gli studi di perito meccanico, Gramigni esordisce come pilota nel 1987 in sella ad una Honda con la quale ottiene il secondo posto nel campionato monomarca. L'anno seguente entra a far parte del team Italia e corre il Campionato Europeo nella classe 125. Nelle stagioni 1988 e 1989 il pilota toscano corre il campionato continentale della ottavo di litro per il team della Federazione Motociclistica Italiana, classificandosi in entrambi gli anni al secondo posto. Il 1990 è l’anno dell’esordio nel Motomondiale nella classe 125 alla guida di una Aprilia. All’anno del debutto Gramigni si piazza in nona posizione mentre nella stagione successiva vince il suo primo Gran Premio e termina settimo in classifica generale.
 
Il 1992 è l’anno della consacrazione internazionale: Gramigni si laurea infatti Campione del Mondo della 125 precendendo in classifica un altro pilota italiano, Fausto Gresini. Con questo risultato Gramigni regala ad Aprilia il primo titolo della sua storia nel motomondiale.
Nella stagione seguente passa alla classe 250 con Gilera per poi tornare in Aprilia nel 1994 e passare ad Honda nel 1995.
Nel 1996 corre alcune gare nel campionato AMA Superbike dove, in sella ad una Ducati, vince la gara di Elkhart Lake.
Nel 1997 passa nella categoria 500 come collaudatore dell'Aprilia finché nel 1998 decide di ritirarsi dal Motomondiale per dedicarsi al Campionato Mondiale Superbike. Proprio nella categoria Superbike si laurerà Campione Italiano nel 2004 in sella alla Yamaha YZF-R1 del team 391 Racing, motocicletta che oggi utilizza anche per la sua Old School Racing con il supporto di Pirelli e della casa di Iwata.

Filtro avanzato