logo automotive
automotive
febbraio 27, 2017 - Nissan

Guida autonoma Nissan: i primi test su strada in Europa

  • Al via le dimostrazioni su strada a Londra 
  • La guida autonoma è uno dei pilastri della strategia Nissan Intelligent Mobility
LONDRA (Regno Unito) – Come annunciato lo scorso mese, Nissan ha portato sulle strade britanniche la sua tecnologia di guida autonoma, parte integrante della visione per una mobilità a zero emissioni e zero fatalità. 
Per la prima volta in Europa Nissan sperimenta le nuove tecnologie di guida autonoma su strada. Test analoghi sono già stati effettuati sulle strade pubbliche del Giappone e degli Stati Uniti, per dimostrare la semplicità d’uso di queste tecnologie in situazioni di vita reale.
Chi viaggiava sul lato passeggero e sui sedili posteriori è stato in grado di provare in prima persona questa tecnologia, composta da una serie di sistemi quali radar a onde millimetriche, scanner laser, fotocamere, microchip ad alta velocità e un’apposita interfaccia uomo-macchina (HMI). Tramite questi strumenti il veicolo opera in maniera autonoma sia sulle autostrade sia sulle strade urbane, inclusi i tratti più trafficati, inserendo le coordinate della destinazione nel sistema di navigazione.
Takao Asami, Senior Vice President Research and Advanced Engineering di Nissan, ha dichiarato: “Innovazione e ingegno sono elementi chiave per Nissan. Sperimentando le prossime tecnologie di guida autonoma in un contesto impegnativo come quello delle strade londinesi Nissan ribadisce il proprio impegno nel rendere la strategia Nissan Intelligent Mobility accessibile per tutti”.
Le prove su strada a Londra confermano le ultime notizie: Nissan Qashqai e la nuova Nissan LEAF saranno dotati del sistema di guida autonoma ProPILOT 1.0, che permette di procedere in autostrada rimanendo all’interno della singola corsia. Nel frattempo, Nissan ha lanciato Serena, il primo modello dotato di ProPILOT, disponibile in Giappone già dallo scorso anno. A dicembre la tecnologia di guida autonoma ProPILOT integrata nella nuova Nissan Serena ha vinto il premio “Japan Car of the Year Innovation Award 2016-2017”.
I piani per il futuro prevedono l’introduzione della tecnologia anche nel mercato statunitense e cinese. Il lancio della tecnologia di guida autonoma per strade a più corsie – che consentirà di cambiare corsia automaticamente sulle autostrade – è previsto per il 2018, mentre la guida autonoma per strade urbane e incroci è in programma per il 2020. 
La Mobilità Intelligente secondo Nissan


Oggi il mondo affronta alcune importanti problematiche, quali cambiamento climatico, aumento del traffico, incidenti stradali e inquinamento atmosferico. Nissan si impegna a proporre modalità di trasporto più sicure, più intelligenti e più piacevoli, puntando a raggiungere l’obiettivo finale di zero emissioni e zero incidenti fatali, attraverso la Nissan Intelligent Mobility.


Nissan sta lavorando affinché queste innovazioni siano disponibili per tutti, trasferendole dai segmenti di lusso ai modelli compatti destinati al mercato di massa: in questo modo, i vantaggi correlati sono accessibili a chiunque. 


La Mobilità Intelligente secondo Nissan si fonda su tre aree principali di innovazione:


Nissan Intelligent Driving offre ai clienti maggiore fiducia in termini di sicurezza, controllo e comfort, sia per il conducente che per i passeggeri. Gli elementi base della guida autonoma sono già presenti nelle nostre auto, insieme alla nostra ampia gamma di avanzate funzioni di sicurezza, quali Intelligent Around View Monitor e Intelligent Lane Intervention. Le tecnologie di guida autonoma sono già disponibili su alcuni nostri veicoli, compresa Nissan Serena, la prima auto per il mercato di massa dotata della tecnologia ProPILOT. Nissan ha intenzione di implementare questa tecnologia anche in altre vetture, destinate a Europa, Giappone, Cina e Stati Uniti: entro il 2020, l’Alleanza Renault-Nissan prevede il lancio di 10 modelli.


Nissan Intelligent Power regala un nuovo piacere di guida ai clienti, all’insegna della sostenibilità e dell’efficienza. Nissan adotta un approccio olistico in favore di una mobilità a zero emissioni, ottimizzando al massimo l’efficienza dei motori a combustione interna e integrando tecnologie avanzate nei propri veicoli elettrici. In questo ambito Nissan continua a sviluppare e differenziare la gamma di tecnologie di propulsione, cercando quelle più adatte ai diversi segmenti di mercato e aree del mondo. Nissan ha a disposizione una serie diversificata di tecnologie, oltre ai veicoli 100% elettrici, che includono e-Power (“Series Hybrid”) e veicoli elettrici “fuel cell”. Ogni nuova tecnologia si aggiunge all’offerta esistente, senza sostituire le tecnologie già in uso.


Nissan Intelligent Integration assicura una maggiore connettività ai clienti Nissan, mettendo le auto in relazione con il mondo circostante. Nissan contribuisce alla creazione di un ecosistema sostenibile, favorendo l’interazione delle auto con le persone, le altre auto e le infrastrutture stradali. Questo approccio avrà come risultato finale il controllo remoto del veicolo, la riduzione del traffico, una modalità di condivisione in car-sharing più efficiente e una migliore gestione dell’energia.


La Mobilità Intelligente secondo Nissan non intende eliminare la componente umana al volante: punta piuttosto a costruire un futuro migliore per i clienti Nissan, invitando gli automobilisti a considerare l’auto come un’alleata e aiutandoli ad avere una guida più sicura, sostenibile e più connessa. 


News correlate

settembre 21, 2017
settembre 20, 2017
settembre 20, 2017

Filtro avanzato