logo automotive
automotive
dicembre 19, 2016 - Scania

L’autobus del futuro? E’ ib­rido-elet­trico e si ricarica in wireless in pochi minuti

In Scandinavia prende il via il test del primo servizio di ricarica rapida wireless (induttiva) alla fermata dell’autobus. Il veicolo? Un innovativo autobus ibrido-elettrico sviluppato da #scania e pronto ad affrontare il traffico urbano di Södertälje, in Svezia. Un segnale concreto che riconferma il costante impegno di #scania nell’offrire sempre nuove soluzioni di trasporto sostenibili anche nel contesto urbano.

Ricarica rapida wireless (induttiva) alla fermata dell’autobus: si tratta di una tecnologia che viene testata per la prima volta in Scandinavia. Sia la tecnologia per la ricarica wireless che l’autobus ibrido-elettrico fanno parte di un progetto di ricerca che ha l’obiettivo di dare vita ad un sistema di trasporto pubblico silenzioso e sostenibile e vede l’impegno di #scania, l’operatore per il trasporto pubblico nella regione di Stoccolma SL (Storstockholms Lokaltrafik), Vattenfall, la municipalità di Södertälje e il Royal Institute of Technology (KTH). Il progetto è in parte finanziato dall’Agenzia Svedese dell’Energia.

Sette minuti di ricarica wireless per 10 chilometri di autonomia
Per la prima volta in assoluto questa tecnologia viene testata in Paesi con condizioni climatiche maggiormente estreme. Un test importante per far sì che acquisisca rilevanza anche in aree settentrionali del mondo. La fermata dell’autobus con ricarica wireless prevede che il processo di ricarica avvenga in maniera automatica nel momento in cui l’autobus arriva alla fermata e si posiziona al di sopra di una piattaforma di ricarica che si trova sotto il manto stradale. Il design della tecnologia induttiva è praticamente invisibile, è stato appositamente progettato per non impattare in alcun modo sull’ambiente urbano. Sette minuti di ricarica wireless sono sufficienti per coprire un percorso di 10 chilometri che i bus effettueranno nella città di Södertälje.

“L’autobus ibrido-elettrico parte di questo progetto è un importante passo avanti nel dare vita a soluzioni di trasporto maggiormente sostenibili. La tecnologia per la ricarica induttiva è silenziosa e al tempo stesso invisibile. Il test sul campo effettuato a Södertälje è estremamente importante per agire in maniera concreta sia sulla società che sull’industria dell’automotive al fine di eliminare le emissioni e ridurre il rumore del traffico in aree urbane sensibili”, ha evidenziato Hedvig Paradis, Project manager di #scania e responsabile della partecipazione di #scania a questo progetto di ricerca.

“Questo è soltanto uno dei tanti progetti che #scania sta portando avanti con l’obiettivo di dare vita a future soluzioni di trasporto sostenibili per il trasporto urbano”, ha evidenziato Anders Grundströmer di #scania. “Stiamo lavorando per identificare i bisogni delle città e per creare tecnologie che diano vita a soluzioni di trasporto eco-compatibili, veloci, sicure e sostenibili in grado di sfruttare i carburanti alternativi prodotti localmente e l’elettrificazione”.

L’elettrificazione nel settore dei trasporti richiederà diverse tecnologie e soluzioni, sia per quando riguarda il luogo che le modalità di ricarica dei veicoli. La ricarica può avvenire sia quando i veicoli sono fermi presso i depositi o le fermate degli autobus o mentre sono in circolazione. La ricarica durante la circolazione può avvenire in modo conduttivo via pantografo o tramite ricarica induttiva – o una combinazione delle tue tecnologie.

La scelta della soluzione dipende da quale tipo di trasporto viene effettuato. Le dimensioni e il peso delle batterie, che possono essere trasportate a bordo del veicolo, per esempio, determina quanta ricarica deve essere effettuata durante il tragitto. L’autobus #scania utilizzato per il test è ibrido, questo significa che la batteria si ricarica anche mentre il veicolo è in funzione sfruttando la forza frenante. La ricarica può inoltre avvenire utilizzando il motore a combustione dell’autobus, che funziona con carburante non fossile.

News correlate

novembre 15, 2017
agosto 28, 2017
giugno 08, 2017

Ti potrebbe interessare anche

giugno 06, 2017
maggio 30, 2017
maggio 09, 2017

Filtro avanzato