logo automotive
automotive
novembre 30, 2016 - Mercedes-Benz

Mercedes-AMG: l’ Innovation AWARD premia i materiali con fibra di carbonio

Nell’ambito di un progetto congiunto che vede in prima linea Daimler AG, #mercedesamg e lo specialista austriaco dei materiali compositi rinforzati con fibra di carbonio Secartechnologie GmbH, è stato sviluppato con successo un innovativo processo di pultrusione CFK. Con il metodo della pultrusione è così possibile lavorare fibre di carbonio e metallo per la realizzazioni di profilati. “I componenti in materiale composito ottimizzati secondo criteri di funzionalità ed economicità possono essere oggi prodotti anche su vasta scala a costi sostenibili”, ha dichiarato Karl-Heinz Füller, Responsabile Hybrid Materials di Daimler AG. Le barre di rinforzo realizzate con questo metodo, impiegate attualmente su vetture AMG quali, ad esempio, Classe C Cabrio e Classe S, hanno ricevuto il premio Innovation AWARD dell’associazione tedesca AVK (Verstärkte Kunststoffe e.V.) di cui fanno parte industrie specializzate nella #produzione di materiali sintetici rinforzati in occasione del Salone Composite Europe. Jörg Miska, Direttore Sviluppo carrozzerie di #mercedesamg ha dichiarato:“I rinforzi vengono impiegati molto spesso nella sottostruttura e nell’avancorpo di una vettura per irrigidire la carrozzeria e ottimizzare il comportamento di marcia dal punto di vista del comfort e della sportività. Il comportamento anisotropo, ovvero l’elasticità variabile a seconda della direzione, tipico dei materiali compositi in fibre di carbonio, soddisfa in modo eccellente tali requisiti”. Pultrusione ecosostenibileNel processo di pultrusione adottato, differenti fibre di rinforzo e fasce di metallo vengono convogliate in una macchina di tiraggio la quale, con aggiunta di resina, realizza un profilato. Il processo è efficiente da molteplici punti di vista: da un lato la fibra di carbonio viene utilizzata in modo ottimale grazie alle dimensioni minime del taglio, dall’altro è necessaria poca energia in virtù delle minime forze richieste dal processo. È anche possibile evitare processi di pressatura ad alte prestazioni che farebbero sensibilmente lievitare i costi. Mix di materiali ottimizzato secondo criteri di funzionalità ed economicità Grazie al mix mirato di differenti materiali rinforzati con fibra di vetro e di carbonio, una resina ad alte prestazioni e una fascia in metallo ad alta resistenza nel nucleo, è inoltre possibile ottimizzare ulteriori funzioni del componente, quali comportamento di smorzamento, caratteristiche di corrosione, resistenza alla temperatura e risposta in caso di crash. In sinergia con l’impressionante efficienza economica del processo produttivo si ottengono quindi i requisiti ideali per l’implementazione nella #produzione su vasta scala.

Ti potrebbe interessare anche

giugno 06, 2017
aprile 27, 2017
febbraio 28, 2017