logo automotive
automotive
aprile 28, 2016 - FCA

Mopar® protagonista del “Jeep® Moab Media Drive 2016”

Nella cittadina di Moab (Utah) si è svolto il tradizionale incontro organizzato dal marchio #jeep. Protagoniste dell’evento annuale, che ha per scenario il famoso off-road trail naturale che si snoda nel Canyonland, sette nuove show car Jeep® dalle grandi performance ed equipaggiate con numerose dotazioni creata da Mopar® e #jeep Performance Parts® specificamente per i clienti statunitensi.

Il marchio di riferimento di FCA per il Customer Care, l’assistenza tecnica, i ricambi, gli #accessori e i servizi originali.

Sulle acque del fiume Colorado, in prossimità del rinomato ranch Sorrel River, si specchiano otto esemplari storici e sette show car che rendono omaggio al 75esimo anniversario del marchio #jeep reinterpretando alcuni modelli del passato. Disposte in semicerchio, ma pronte a essere provate in un’area riservata, le vetture raccontano il grande sogno americano: la leggenda #jeep continua.

In particolare, la flotta di show car presente al “Jeep Moab Media Drive 2016” comprende le inarrestabili #jeep Renegade Commander, #jeep Trailstorm e #jeep Comanche: sono i veicoli ideali per spingersi al di fuori di ogni strada già battuta. Al loro fianco, la #jeep Crew Chief 715, un tributo ai veicoli a uso militare del marchio americano; la #jeep Shortcut, un veicolo ispirato alla classica CJ-5; e la #jeep FC 150, tradizionale design "cab-over" per un veicolo ricco di storia. A chiudere, gli indomiti 707 CV del propulsore HEMI Hellcat V8 da 6,2 litri che equipaggia la showcar #jeep Trailcat. Maggiori dettagli sulle sette showcar sono disponibili al seguente link: http://www.moparpress-europe.com/index.php?lng=1

Dopo aver debuttato alla 50esima edizione dell’Easter #jeep Safari, il più grande evento al mondo dedicato alla guida 4x4, le sette show car #jeep ritornano così sui tracciati impervi del Moab. A realizzarli un team specifico che, dal 2002, personalizza veicoli di produzione con #accessori #mopar e #jeep Performance Parts, per accentuarne le prestazioni. Finora sono stati realizzati più di 50 prototipi per questo evento che ogni anno accoglie migliaia di fan per una settimana nello Utah.

«Mopar è un player globale fra i maggiori nel suo settore, la cui attività riguarda tutti gli aspetti del campo dell'after-sales – ha spiegato Santo Ficili, Head of #mopar Brand EMEA, in occasione del “Jeep Moab Media Drive 2016” -.  Nella sola regione EMEA vanta oltre 6.000 officine e punti di assistenza; call center in 14 lingue contattabili da un numero verde valido in tutta Europa; una base clienti di oltre 27.000.000 di veicoli (1.000.000 dei quali è titolare di un contatto di assistenza); 21 centri di distribuzione ricambi che garantiscono assistenza di prima categoria alla nostra rete e ai clienti; la forte passione per le prestazioni e, ovviamente, la predisposizione alla personalizzazione».

In particolare, la personalizzazione è uno dei 5 fattori più importanti che contribuiscono alla scelta di un’automobile tanto che gli #accessori influenzano perlomeno il 50% delle vendite globali di veicoli. E questo è ancor più vero nel caso di #jeep. Ad esempio, l’iconica #jeep Wrangler è l’automobile più personalizzata negli USA: il 98% delle Wrangler è dotato di almeno un accessorio #mopar, per una spesa media di 700 dollari a veicolo. Anche nella regione EMEA la Wrangler è il veicolo più personalizzato con un investimento medio extra di circa 400 euro. La differenza tra i due dati è principalmente dovuta al fatto che nelle due regioni vi sono approcci alla personalizzazione molto differenti, anche a causa delle diverse normative riguardanti l’omologazione. La legge statunitense consente ai clienti di rendere le loro automobili più veloci, più grandi, più rumorose, mentre in Europa prevale la personalizzazione funzionale ispirata dallo stile di vita e dalle esigenze personali. Per questo motivo #mopar offre un’ampia gamma di prodotti (oltre 300 progettati specificamente per Jeep).

Inoltre, la mission di #mopar è quella di accompagnare i clienti per tutto il loro viaggio, offrire loro assistenza, #accessori nuovi e un rapporto di prima categoria. Non si tratta di una “filosofia”, è un impegno concreto. Lo dimostra portfolio #mopar Vehicle Protection con cui è stato esteso il periodo di garanzia, consentendo così al cliente di pre-acquistare piani di manutenzione e di ampliare la copertura sul fronte del soccorso stradale. Ciascun contratto di assistenza è flessibile, e viene progettato specificamente per soddisfare le esigenze individuali o di flotta. 

Va infine ricordato che per aumentare il grado di fidelizzazione, il marchio #mopar ha moltiplicato i punti di contatto con il cliente, anche online. Lo dimostrano “My #jeep, uno strumento d’interazione digitale su misura per ciascun utente e per ciascuna automobile, sul quale è possibile trovare tutti i servizi di cui si ha bisogno dai piani di manutenzione al soccorso stradale, fino ai manuali utente in 3D all’avanguardia. Inoltre, attraverso l’applicazione “I am #jeep Mobile” – già disponibile in 12 mercati della regione EMEA – è possibile accedere a una miniera di informazioni e di servizi: per esempio, la funzionalità di Ricerca concessionari, la sezione “Contatti” e il soccorso stradale. L’applicazione è in continua evoluzione e oggi offre anche uno strumento di realtà aumentata contenente il “Libretto d’Uso e Manutenzione” della #jeep Renegade.

Ha concluso Santo Ficili: «Tuttavia, non vogliamo che il contatto con il cliente sia solamente “un’esperienza virtuale”: sappiamo bene che la vera partita della fidelizzazione si gioca nelle officine. E per questo motivo stiamo potenziando ulteriormente la qualità dell’assistenza imponendo standard molto elevati a tutte le nostre officine in termini di strutture, persone, attrezzature e capacità di riparazione adeguate, oltre a offrire non solo ricambi originali, ma anche un impegno infaticabile».